bghome

1. Percorso storico e geologico

1
Azzurro = semplice
Rosso = medio
Nero = impegnativo
Luoghi di interesse:
i tre colli con la torre, la Rocca, la chiesa del Monticino, museo speleologico all’aperto della Cava dei Gessi, la Via degli Asini.

Descrizione:
  • Facile in tutte le stagioni.
  • Lunghezza km 3,4
  • Dislivello in salita e in discesa 136m
  • Durata 50 min circa

percorso 1 azzurroL’itinerario inizia dalla stazione ferroviaria percorrendo la strada di fronte.
Dopo aver superato via Roma percorrere la via che sale dritto (viale Pascoli) per circa 450 m. Girare a destra sull’asfalto verso il centro del paese e dopo 30 m deviare a sinistra salendo una dolce gradinata. In cima girare a sinistra nel sentiero boschivo che raggiungerà di nuovo la via asfaltata. Percorrerla a destra in direzione della Rocca, poi dritto verso la Chiesa del Morticino (670 m circa di salita). Sotto la chiesa girare a sinistra per un sentiero contrassegnato da una croce e dal simbolo a chiocciola del Sentiero del Tempo.
Proseguire nel bosco per 300 m circa e superato un ponticello accedere alla vecchia cava di gesso dove si consiglia una visita libera al Museo Geologico all’aperto. Qui è possibile collegare l’itinerario  1 con l’itinerario  2 girando a sinistra e seguendo le indicazioni. (1+2=6 km circa, facile con brevi, ma ripide salite). Per completare l’anello dell’itinerario  1, al ponticello girare a destra raggiungendo il parcheggio della Chiesa. Scendere per 230 m. lungo l’asfaltata come all’andata, fino al muro sotto la Rocca e girare a sinistra nella strada bianca verso la torre per circa 600 m. (possibilità di visitare entrambe nel fine settimana). Meraviglioso panorama dei 3 colli e della vallata del Lamone. 
Arrivati sotto la torre scendere le scale fino alla piazza (540 m in discesa). In questo tratto non è possibile praticare la tecnica nordica, ma si utilizzano i bastoncini come sostegno. In fondo a sinistra, passando sotto il portico, possibile visita alla Via degli Asini. Girare a destra e imboccare la strada di ciottolato a fianco dell’anfiteatro e seguire la chiocciola del Sentiero del Tempo (350 m). Scendere le scale fatte all’andata e percorrere Viale Pascoli fino alla stazione (450 m in discesa). Possibilità di approvvigionamento acqua alla stazione e in paese.